Gialletti dell’Artusi alla birra: sani, facili e veloci

Gialletti dell'Artusi alla birra: sani, facili e velociI gialletti dell’Artusi alla birra sono la mia seconda proposta per l’interessante e nuovissimo contest Talent for Food proposto della sezione alimentari di Confindustria Padova e da AIFB.

Per me questa è stata prima di tutto l’occasione per consolidare la conoscenza con le aziende del mio territorio. Ho apprezzato lo spirito dell’iniziativa: come nei loro prodotti alimentari, tradizione e innovazione convivono così anche nella comunicazione è interessante ascoltare la “nuova voce” dei seri appassionati blogger!

Nello spirito che anima la mia cucina, ossia la ricerca tra il connubio del gusto e i più aridi calcoli nutrizionali, ho scelto come punto di partenza una ricetta dal noto “La scienza in cucina e l’arte di mangiar bene” di Pellegrino Artusi. Tuttavia l’ho resa mia con qualche accorgimento e modifica di ingredienti anche perché l’ispirazione è arrivata anche dal Veneto: i nostri tradizionali “zaeti” sono anch’essi saporiti biscottini a base di farina di mais 😉

Dopo tanti pensieri e ricerche mi sono messa all’opera e ho ottenuto dei biscotti croccanti all’esterno e morbidi all’interno, profuma, intensamente colorati di giallo e perfetti anche in termini nutrizionali per la prima colazione

Con la ricetta proposta si preparano 40 gialletti: con 4 di questi biscotti si assume la giusta quantità di nutrienti per il primo pasto del mattino.
Secondo le indicazioni è noto che questo pasto è fondamentale per dare la giusta spinta al metabolismo dopo il risveglio e anche per assicurarci di arrivare al pranzo senza una fame eccessiva.

I dolci, tutti i dolci, vanno consumati con moderazione tuttavia a colazione, quelli giusti, assicurano una quantità bilanciata di carboidrati complessi e semplici, ossia a lento e veloce assorbimento. Questi biscotti, inoltre, garantiscono una bilanciata quantità di grassi e proteine: altri ingredienti che danno al nostro metabolismo l’energia a lungo termine di cui necessita con il passare delle ore.

Ogni qualvolta che scelgo di realizzare dolci con burro e uova mi trovo, tuttavia, a giustificare la questione del colesterolo. Questo grasso è prima di tutto un nutriente: è indispensabile anche per la formazione di moti ormoni. Una dieta sana e equilibrata dovrebbe prevedere l’assunzione di un massimo di 300 mg di colesterolo al giorno. 

Quattro gialletti contengono solo poco più di 60 mg di questo grasso…una quantità ben inferiore al limite quotidiano consigliato. 

Gli interessanti vantaggi di questi biscotti sono ancora molti: l’abbinamento farina di mais e farina biologica macinata a pietra assicura una gran quantità di sali minerali oltre ad una piacevole granulosità.

E la birra a colazione? Lo so che la battuta sul fatto che “sono veneta” è servita su un piatto d’argento, tuttavia credo tutti possano sentirsi tranquilli. Sebbene la cottura abbia dimostrato di non eliminare sempre e in tutti i casi il contenuto di etanolo in questo caso è senz’altro sufficiente a ridurre sensibilmente il contenuto di alcol già modesto della bevanda lasciando però intatto nei gialletti il piacevole gusto dolce e aromatico.

 

Leggi tutto… »

Mistofrigo.it è l`unico che di ogni ricetta ti mostra anche il menu completo. Clicca qui e scegli una ricetta

Gialletti dell’Artusi alla birra

  • Tempo di Preparazione:
  • Tempo di Cottura:
  • Tempo Totale:
  • Porzioni: 40 biscotti
  • Difficoltà: easy
  • Tipo: dolce per colazione

Come Fare:

Raccogli in una ciotola tutti gli ingredienti secchi e mescola bene, quindi aggiungi le uova, la birra e il burro fuso.
  • Amalgama gli ingredienti e aggiungi la scorza grattugiata di limone.
  • Prepara un impasto omogeneo quindi ricava 40 palline, grandi quanto una noce e schiacciale tra i palmi.
  • Disponi i biscotti sulla lastra antiaderente del forno e decora con un taglio a croce sulla superficie.
  • Cuoci in forno caldo a 180°C per 15 minuti.
  • fai raffreddare su una gratella prima di servire.

Ingredienti:

Pubblicato il da

Post Author: Francesca Antonucci - Mistofra

Moglie, mamma e cuoca per passione...per regalarmi un'emozione. Da sempre mi occupo di benessere...farmacista, agente di commercio e con la testa sempre in movimento...leggo, scrivo, approfondico per imparare, per crescere. Puoi contattarmi scrivendo a mistofra@mistofrigo.it, mistofra@gmail.com, commentando i post o seguendo la pagina facebook http://www.facebook.com/Mistofrigo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*